TRE GIORNI AL VILLAGGIO COLDIRETTI DI ROMA

Faccio parte di quei 25 ragazzi della Regione Emilia Romagna che sono stati invitati al Villaggio Coldiretti di Roma. Partecipo insieme a molti altri giovani agricoltori con la speranza di portare a casa idee, collaborazioni e nuovi amici. Il villaggio si trova presso il circo Massimo ed è veramente pazzesco!

Venerdì, all’interno del villaggio delle Idee, ci dividiamo in quattro gruppi e prepariamo un progetto su un argomento di grande attualità: la biodiversità! Prendiamo spunto dal rapporto divulgato dal sito Coldiretti: “Sono scomparse nell’ultimo secolo in Italia 3 varietà di frutta su 4 anche per effetto dei moderni sistemi di distribuzione commerciale che privilegiano le grandi quantità. In Italia nel secolo scorso si contavano 8.000 varietà di frutta, mentre oggi si arriva a poco meno di 2.000 di cui ben 1.500 sono considerate a rischio di scomparsa.”

Anche il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo parla dell’importanza della biodiversità: “La difesa della biodiversità non ha solo un valore naturalistico, ma è anche il vero valore aggiunto delle produzioni agricole Made in Italy. Tutelare la biodiversità agricola significa  creare filiere ecosostenibiliefficienti e competitive, come il caso del recupero dell’antico grano Senatore Cappelli, che nella campagna 2017-2018 ha quintuplicato le superfici coltivate.”

Altra novità sono i Sigilli, cioè prodotti rari che posseggono caratteristiche  preziose. Tra questi c’è anche un prodotto emiliano:  la mela campanina dell’Emilia popolarmente chiamata mela della nonna per il suo piccolo calibro, molto aromatica e profumata.

Tanti gli stand da visitare, molto interessanti alcune idee…io vado sempre  a cercare le api!

Grazie a tutti gli amici di Giovani Impresa Coldiretti!

 

Piaciuto l'articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *