PRIMI OSPITI ALLA FATTORIA DI SARA!

Qualche mese fa ho ricevuto una telefonata dalla responsabile dell’associazione culturale Puntavanti, che mi chiedeva se il 16 settembre sarebbe stato possibile visitare l’azienda. Sul momento ho accettato, molto lusingata, poi sono andata un po’ nel panico: l’azienda non è ancora pronta (come vorrei) a ricevere ospiti. Però non mi sono lasciata sfuggire un’occasione del genere…ci sono stati giorni di lavoro intenso per pulire i filari delle erbe aromatiche, l’area intorno al portico e per preparare alcuni prodotti da far assaggiare….ma ce l’ho fatta!  Sono riuscita grazie all’aiuto dei miei genitori e della mia cara, super amica Federica!

Federica ha sempre creduto in me, è lei che mi ha regalato la prima arnia e il primo nucleo di api. Per me è una sorella maggiore, sempre pronta a correre in mio aiuto! Le sono bastate alcune vecchie cassette da uva, qualche telo di iuta e……giudicate un po’ voi!

Con poche cose a disposizione siamo riuscite a creare un contesto accogliente, rustico al punto giusto e soprattutto non kitsch …….così ci hanno detto!

Quando il gruppo è arrivato ( circa 45 persone ) ero terrorizzata…poi ho iniziato a parlare e mi sono accorta che tutti mi stavano ascoltando!!!! Un’emozione unica!!! Tutti sono stati attenti, curiosi e gentilissimi! Sono grata a Sonia e Marina di Puntavanti e alle guide Matteo Benevelli  e Debora Levrini  del Ceas che hanno scelto la mia azienda! Mi dispiace di non aver fotografato le torte e le focacce preparate con le mie farine e il miele…ma non ho fatto in tempo!!!!!

Per tutti coloro che sono interessati all’acquisto di farina bianca e integrale di grani antichi macinata a pietra….contattatemi!!!! Alla prossima….

 

Piaciuto l'articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

LA MIA FARINA MACINATA ALL’ANTICO MULINO DI CADONEGA

Volevo che il mio grano biologico venisse macinato come una volta, in un mulino con macine di pietra. Mi sono rivolta all’Antico Mulino di Cadonega che si trova a pochi km da casa mia. Conoscevo la storia di Ulderico Aldini, il titolare, ma non lo avevo mai conosciuto di persona, ricordavo solo che era una caro amico di mio nonno Zeffirino. Il papà di Ulderico, Murin, lavorava come mugnaio in questo mulino della famiglia Spadoni. Ulderico, ha sempre coltivato il sogno di acquistare la vecchia casa d’infanzia e il mulino e ci è riuscito! Oggi ha ristrutturato l’intera tenuta e, con l’aiuto dei figli, sta facendo rivivere l’antica attività di famiglia.

Qui sono con Ulderico e mia sorella Angelica. Sono rimasta molto colpita dalla passione immensa che  il signor Aldini ha per questo mestiere e dall’immensità di cose che sa! E’ stato un grande privilegio affidare il mio grano alle sue mani sapienti che portano avanti un mestiere che si trasmette da tante generazioni.

Questa è il documento che dimostra la presenza del mulino già a partire dal 1889.

Ringrazio infinitamente la famiglia Aldini, partendo da Ulderico per passare a suo figlio Massimo e sua nipote Lucrezia. Sono stati disponibilissimi. Continuo a pensare che questo mestiere si possa fare solo collaborando con altre piccole imprese della zona, per fare rete e aiutarsi a vicenda. Sono fortunata ad avere incontrato persone così! Grazie anche alle miei sorelle per l’aiuto continuo e la mia amica Monica per il disegno del logo !

Alcuni video….ciao a tutti e grazie per i messaggi che mi mandate in privato!!!!Mi danno un sacco di carica!

Piaciuto l'articolo? Fallo sapere ai tuoi amici