SI PIANTA!!!!

In questi giorni sto piantando oltre 2000 piante aromatiche nella mia azienda agricola e ho potuto toccare con mano quanto sia difficile lavorare la terra e…..quanta sia la mia inesperienza!!!

Innanzi tutto non pensavo fosse così difficile preparare il terreno!!!! Dopo la quadrettatura ( e non è facile in campi su dislivelli ) occorre preparare i filari di terra ( nel frattempo è piovuto…poi piovuto …poi ancora piovuto !). Poi bisogna ricoprire i filari con il telo pacciamante…….e questo mi ha fatto perdere un sacco di tempo.

 

Vi posso dire che ho imparato a mie spese una cosa molto importante: parlare molto chiaro con chi ti fornisce le piante!!!! Hanno tutti tanta fretta di consegnarle e non gli interessa molto di metterti in difficoltà!!!… Quando arrivano le piante,  vanno gestite e molte soffrono se non vengono piantate entro pochi giorni. Se poi il tempo non aiuta, iniziano i problemi, quelli seri! Quindi vi consiglio di tirare fuori la grinta e farvi rispettare! Un altro consiglio è quello di farsi aiutare: amici, parenti, conoscenti! Ognuno può fare la sua parte, anche se molto piccola. Nella foto iniziale sono con mio nipote Matteo che mi ha aiutato ad innaffiare! Poi sono arrivati i vicini di casa, che anche se non hanno potuto aiutarmi fisicamente mi hanno dato un grande incoraggiamento. Alcuni amici hanno risposto all’appello, in particolare mia sorella Gloria! Ma anche la mia amica Sara, mio cognato Mattia e i miei genitori!!!!! Inoltre  tra oggi e domani, verranno due i amici.

Come vi ho detto all’inizio, mi sono sentita e mi sento molto in difficoltà….se si è una squadra, ci si divide il lavoro e tutto diventa più veloce, ma è impossibile (per me, adesso) riuscire a pagare tante persone per fare questo lavoro. Se c’è qualcuno che può aiutarmi, io ricambierò in qualche modo, magari con lezioni di apicoltura o con altre forme di aiuto. Di sicuro me ne ricorderò!  

Spero di riuscire a portare a termine il progetto nel migliore dei modi. Stamattina ho messo a dimora 100 piantine di timo. Questo campo era abbandonato da tempo e vederlo rinascere, al di là di tutti i problemi, mi riempie di gioia! Grazie a tutti ( siete in tanti a seguirmi!!! )

 

Piaciuto l'articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

GIORNATA MONDIALE DELLE API

Oggi si celebra il primo WORLD BEE DAY, indetto dalle Nazioni Unite per far riflettere tutti sull’importanza delle api: ben il 76% del cibo che mangiamo lo dobbiamo alla loro impollinazione!

Un lavoro, quello delle api, continuamente minacciato da inquinamento, pesticidi, cambiamenti climatici o malattie. Sono passati ormai molti anni da quando Albert Einsten aveva affermato :«Se l’ape scomparisse dalla faccia della terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita».

Tanti i passi in avanti fatti in questi anni, tante le proposte di legge, ma ancora poche persone sanno che le api sono indispensabili per il mantenimento della biodiversità e per evitare la desertificazione di certe aree. Per questo motivo siamo tutti chiamati a fare la nostra parte: ognuno di noi ha il dovere di proteggerle e preservarle. Io ad esempio sono appena uscita a caccia di calabroni, che amano molto cibarsi delle mie api!

Pensate che ogni giorno un’ape raccoglie il polline su 7000 fiori e compie ben 4 milioni di viaggi per produrre un kg di miele!  Allora tanto tanto rispetto per questi dolci laboriosi imenotteri amici della vita e dell’uomo!

Ciao a tutti e buon world bee day!!!

Piaciuto l'articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

CIBUS 2018

Oggi sono stata invitata a Cibus, il salone internazionale dell’alimentazione che anche quest’anno si conferma come l’evento di riferimento dell’agroalimentare italiano.

Il salone resterà aperto dal 7 al 10 maggio presso le Fiere di Parma. Ci sono andata con Coldiretti Donne Impresa e  in particolare come referente della collina reggiana. Infatti le donne socie di Coldiretti  si riuniscono in comitati territoriali per  promuovere lo sviluppo dell’imprenditoria femminile in agricoltura e nel mondo rurale.

In questa foto sono insieme a Orietta Garofoli , imprenditrice agricola di Cavola e referente della montagna. Siamo super tirate!!!!!! E chi l’ha detto che le contadine non sono sexi?????

A parte gli scherzi oggi si è parlato in particolare del falso nell’ambito agroalimentare del Made in Italy.  Infatti sono molte le imitazioni dei prodotti alimentari italiani che ogni giorno  arrivano sulle tavole dei consumatori di tutto il mondo. Per questo motivo è nata Filiera Italia , una  realtà associativa che vede insieme, per la prima volta, il mondo agricolo e l’industria agroalimentare italiana d’eccellenza per difendere tutta la filiera agroalimentare nazionale.

 

Ciao a tutti!!!!

 

Piaciuto l'articolo? Fallo sapere ai tuoi amici