CI SIAMO QUASI!!!!

Il sole degli ultimi giorni ci fa dimenticare il lungo inverno. Do un’occhiata ai primi alberi fioriti che possono dare nutrimento alle api: i pruni selvatici ed i mandorli sono in fiore. Nei campi, le api possono trovare  il tarassaco, il bosso, le violette, gli occhi della Madonna  e qualche primula. 

Il ronzio delle api alla ricerca del primo nettare e del polline sono dolci armonie per le mie orecchie. Sono in salute e l’unico problema che potrebbe verificarsi in queste settimane è la sciamatura. Ma io sono impegnata in un’altra attività…e se va tutto bene…fra qualche settimana potrò dire che una parte importante del mio progetto si è concretizzata.

Ho iniziato a mettere i picchetti e a quadrettare il campo per fare le fila in cui pianterò la lavanda e le erbe aromatiche.

Con tanto di capocantiere che supervisiona…..

 

Posso dirvi che si tratta di un lavoro molto pesante! Mi hanno aiutato due persone stupende : mio padre Giovanni (che brontola un po’ poi non mi lascia mai sola ….e mi prepara tutti i picchetti) e il mio agronomo super Simone Bertani.

Come vi ho detto è un lavoro che richiede tanta pazienza e fatica perché bisogna misurare, tirare i fili e controllare che sia in squadro (come dice mio padre). Di sicuro in pianura sarebbe stato più semplice!

Fra due giorni procederemo a fare i solchi in cui piantare le erbe aromatiche e la lavanda…sono troppo felice!!!!Ma non so se si vede!

Se qualcuno, anziché andare in palestra, vuole venire qui a darmi una mano….io gliene sarei molto grata e sarei disposta a ricambiare il favore in futuro!

Ah, dimenticavo, oggi ho avuto una splendida notizia…ho in cantiere una bella opportunità di lavoro e una nuova esperienza che inizierò fra poco! Vi racconterò nei prossimi post !

PS: per chi mi chiede info sul mio outfit, posso dirvi che compro un sacco di camicie usate in un banco del mercato che si trova in Piazza dei Leoni a Reggio! E’ l’unico che ha le camicie usate, non potete sbagliare. Sono comodissime e anche se le rovino un po’ non mi sento in colpa! A presto!

 

Piaciuto l'articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *