SECONDO GIORNO AD APIMELL

Anche oggi sono ad Apimell nello stand di MondoApe!!!! Mi farebbe piacere conoscervi! Molte persone in questi mesi mi hanno scritto in privato  per chiedere consigli….io non sono un’apicoltrice molto esperta…ma se il mio blog ha incuriosito qualcuno o ancora meglio lo ha avvicinato al mondo delle api, io ne sono felicissima e posso dire che è servito a qualcosaProprio qui ad Apimell ho scoperto che l’apicoltura è un settore che in Italia,  grazie anche alla varietà incredibile di fiori  utili a produrre 51 tipologie di miele diversi , è in costante  crescita:  1,2 milioni di alveari e 45.000 apicoltori censiti, di cui 20.000 a carattere professionale. Un settore che nel 2017 ha fatto registrare in Italia un giro d’affari di circa 165 milioni di euro per la commercializzazione e la vendita dei vari prodotti (miele, cera, propoli, polline, pappa reale ). 


Molto  interessanti  le conferenze previste per oggi. Ha aperto  la giornata il convegno organizzato da Agripiemontemiele alle 9.30 su un tema molto importante: Varroa: la Ligustica ci può aiutare? Due appuntamenti molto interessanti nel pomeriggio, entrambi alle 14.30: il corso di aggiornamento per gli iscritti all’Albo Nazionale degli esperti in analisi sensoriale del miele e la presentazione di un manuale per apicoltura biologica a cura di Terra Nuova. 

Io non mi sono fatta pregare e ho assaggiato!!!!

Alcune curiosità: nel miele di tarassaco e girasole il colore giallo è indice di purezza, il miele di timo profuma di rosa…. il miele di euforbia appena assaggiato è dolcissimo poi appena scende nella gola….brucia!!!!!!!

Passate a trovarmi!!!!!

 

Piaciuto l'articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *