L’ORTO DI LUCIA

Qualche giorno fa ho partecipato ad una serata per conoscere la storia dell’azienda agricola biologica “L’orto di Lucia”. Voglio confrontarmi con altre realtà, capire come si porta avanti un’azienda agricola biologica…insomma voglio imparare e questa mi sembrava un’occasione da non perdere.
Sono arrivata un po’ in anticipo e Lucia mi ha accolto con un grande sorriso nel suo Agri Bio Panificio che si trova in via Guidoriccio da Fogliano a Reggio Emilia. Qui tutto viene preparato con farina biologica di grani antichi ( come quelli che produrrò io!!!!) che provengono dalla sua azienda.


Mentre aspettavo, ho conosciuto  Marco Tondelli, membro di Sti Cavoli, un’organizzazione no-profit di Reggio Emilia costituita da consumatori che promuovono la conoscenza di aziende agricole, dei loro prodotti e organizzano eventi eco-sostenibili  (eventi@sticavoli.it).

Con Marco abbiamo parlato  di un tipo di certificazione destinata ai prodotti biologici. Si tratta di “ Garanzia partecipata”, una sorta di certificazione che viene attribuita non dall’ente certificatore ufficiale, ma dai consumatori, solo dopo aver conosciuto tutto il processo di coltivazione e il prodotto stesso. Mi dice che a Parma succede già e ha grande riscontro.

Poi Lucia ha iniziato a raccontarci la sua storia: la sua azienda biologica e biodinamica è nata nel 2010 dal desiderio di mettere in pratica le cose conosciute nei corsi di  formazione. E’ partita con una piccola coltivazione orticola a cui si sono aggiunti i cereali ed un laboratorio per produrre il pane con la pasta madre. Sono rimasta colpita dalle sue competenze, dalla passione incredibile che mette in tutto quello che fa e dall’amore per la natura.


Lucia ci ha raccontato perché ha scelto di produrre il proprio grano. Per ottenere un pane di qualità con la pasta madre è molto importante il tipo di grano utilizzato, per cui ha aderito al progetto Virgo, tutorato dall’università di Agraria di Bologna. Si tratta di un progetto che prevede la coltivazione di grani antichi selezionati attraverso un disciplinare molto severo.  Il progetto Virgo prevede la semina di 5 varietà: Andriolo, Inallettabile, Verna, Gentil Rosso e Frassineto. Si tratta di frumenti che hanno una resa inferiore rispetto a quelli moderni , ma hanno una qualità superiore e contengono pochissimo glutine.

Mi ha fatto piacere scoprire che ci riforniamo dallo stesso produttore di grani antichi: l’Azienda biologica di Monzone di Pavullo ( MO )…..allora sono sulla strada giusta!!!!!
Poi siamo andati in laboratorio per vedere come funziona il suo mulino in pietra, come viene setacciata la farina e come prepara la pasta madre ( me ne ha regalato un vasetto!!!)

Nei prossimi giorni avrò il compito di rinfrescarla e non farla morire!!!!

Ho anche assaggiato alcuni dei prodotti in vendita nel forno  e devo ammettere che il gusto è davvero indescrivibile.
Grazie Lucia e grazie a tutte le persone che ho conosciuto, che hanno voluto conoscere la storia della mia azienda e mi hanno incoraggiato!!!

Piaciuto l'articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *